Blog

Un’attivista tedesca lottando contro la pedofilia è stata imprigionata in Francia!!


janett-seemann.jpegIl Caso Janett Seemann


Un’attivista tedesca contro la pedocriminalità incarcerata in Francia: una cittadina tedesca è ritenuta in prigione dal martedì 23 ottobre 2012 dalle autorità francesi. Si chiama Janett Seemnn, 33 anni, attivista contro la pedofilia.
Contesto della vicenda: Janett Seemann, è conosciuta come la fidanzata di Stan Maillaud, un ex-carabiniere noto in Francia per il suo impegno – abbastanza controverso dalle autorità – contro le reti pedocriminali. Questo quarantenne francese, è sotto mandato di arresto dopo di una condanna ad 1 anno di prigione per “sostrazione di minorenne”.


Dopo esser stato rinchiuso durante 3 settimane sotto questa accusa, dal 2007 Stan Maillaud rifiuta di sottomettersi alla Giustizia del suo paese. Quindi lo condennarono per difetto, in 2009, ad 1 anno di prigione per la sudetta “sostrazione di minorenne”. Si tratta in realtà di un’affare poco commune e mai veramente delucidata finora. Gli attivisti internazionali in lotta contro la pedofilia si alzano unanimi per denunciare una macchinazione da parte della Giustizia francese: al momento dei fatti, tra i 2006 e 2007, Stan Maillaud aveva portato soccorso e protezione ad un bambino di 10 anni e sua mamma. La giustizia francese non sembrava capace di fare luce su quest’affare, dove il bambino denunciava delle orribili violentazioni sessuali commesse da suo padre. Stan Maillaud considerò dunque la Giustizia difettosa, incapace di proteggere un bambino in pericolo, e quindi l’attivista decidò di intervenire. Secondo diversi osservatori, niente in 2007 giustificava l’imputazione né la carcerazione dell’attivista, e la giustizia francese avrebbe insabbiato così un affare più globale di crimini perpetrati su dei bambini in un’organizazzione segreta in quella regione del Sud di Francia (Perpignan, Pirenee Orientali).

Continua a leggere

Creare un sito gratuito con emioweb.it - Segnalare un contenuto inappropriato sul sito - Signaler un contenu illicite sur ce site